T. 936 742 146
info@sotprospection.com
       
 
Archeologia preventiva
in aree periurbane e rurali



Spesso, all’inizio dello scavo di resti archeologici comparsi nel corso di opere edilizie che comprendono larghe zone periurbane, non si conosce l’estensione del sito archeologico. Questo fatto risulta essere un handicap al momento di pianificare la durata e il costo dei lavori di scavo.

La prospezione geofisica con gradiometro magnetico permette di ottenere una mappatura delle anomalie magnetiche del sottosuolo generate da elementi archeologici come combustioni (contesti abitativi, forni etc.), movimenti di terra (cave, silos, tombe etc.) e metalli. È il sistema più rapido: permette di coprire estensioni di 3800m² in un giorno e, per questo, è lo strumento più utile per delimitare giacimenti di grandi dimensioni.

Risultati della prospezione con gradiometro magnetico del sito di Santa Criz (Eslava, Navarra).

 

Una volta delimitata l’area archeologica con questo sistema e individuate le strutture, si utilizzano gli altri sistemi per integrare la conoscenza delle zone archeologicamente più rilevanti.

Projecte Lluçanès
Guissona
Sheep Slait
Olèrdola
Elerdia