T. 936 742 146
info@sotprospection.com
       
 
Archeologia preventiva
in aree urbane



La prospezione del sottosuolo urbano con georadar permette di individuare le strutture e i grandi cambiamenti stratigrafici che lo compongono e che possono corrispondere, per esempio, a strutture di carattere archeologico oppure alla rete di distribuzione dei servizi di gas, acqua, elettricità o telefonia.

La profondità di esplorazione dipende dalla frequenza dell’antenna utilizzata e dalle caratteristiche del sottosuolo. SOT utilizza antenne da 400Mhz e 270Mhz che permettono di raggiungere profondità fino a 3m e 5m rispettivamente. L’uso del GPR con una delle due antenne permette di accertare ancor prima di procedere allo scavo le presenze archeologiche nel sottosuolo urbano fino ai 5m di profondità, oppure la posizione della rete di distribuzione dei servizi urbani.

Render dei risultati della prospezione con GPR della chiesa di santa maria de Castelló d'Empúries.

 

L’elaborazione tramite software dedicati dei dati ottenuti durante il lavoro sul campo con il GPR permette di ottenere una mappatura del sottosuolo nella quale si potranno distinguere le anomalie prodotte dai resti archeologici. Si potranno osservare in pianta, a differenti profondità, sezioni e ricostruzioni volumetriche. In questo modo possiamo documentare e studiare la sovrapposizione delle strutture.

La prospezione GPR nell’ambito urbano necessita di una strumentazione rapida e non intrusiva per l’individuazione di permanenze archeologiche che semplificherà la pianificazione di scavi archeologici o interventi di opere pubbliche nel sottosuolo.

Parc de la Ciutadella
Palau dels Comtes y Basílica